Otto domande obbligatorie prima di condividere una stanza

Tutto quello che devi chiedere prima di condividere casa con qualcuno/ Gtres
Tutto quello che devi chiedere prima di condividere casa con qualcuno/ Gtres
27 novembre 2018, Redazione

Condividere un appartamento è una soluzione abitativa che sempre più persone scelgono, non solo studenti. Mantenere la convivenza, oltre a pagare l'affitto, è uno dei pilastri fondamentali di questo modo di vivere. Per evitare di rimpiangere di avere un compagno insopportabile, ti consigliamo di porre queste domande prima di trasferirti: da come divideresti le faccende domestiche al livello di pulizia e rumore (sia personale che familiare), senza dimenticare degli animali domestici.

  1. Il pagamento dell'affitto condiviso. Prima di iniziare a chiedere come è ogni persona, è necessario chiarire la capacità di pagamento degli affitti. Indipendentemente dal fatto che tu sia il proprietario e affitti una stanza o che tu sia l’affittuario, cerca di mettere in chiaro viene pagato l'affitto. Generalmente, è nei primi cinque giorni del mese.
  2. Le visite. Ecco uno dei punti salienti della convivenza e del rispetto reciproco.Cosa succede con le visite di amici, colleghi di lavoro o studio, o coppia? È necessario avvisare il coinquilino? Con quanto tempo di anticipo? Tre giorni, mezz'ora prima. Tutto dipende dalla fiducia che hai. La cosa migliore è parlare tutto in modo naturale. Inoltre, una cosa è passare qualche ora in casa e un'altra che la coppia o gli amici vengano a visitarti qualche giorno. Dovrai chiarire anche queste possibilità.
  3. Le faccende domestiche. Un'altra domanda utilissima. All’inizio sono tutti gentili e disponibili, ma quale ruolo adotterà ciascuno? Molte persone decidono di assumere una persona che viene a pulire a casa, almeno una volta alla settimana. Ma devi essere in grado di pagarla. L'altra idea sarebbe quella di stabilire attività settimanali.
  4. Gli animali domestici. Andare a vivere in una casa con un animale domestico, sia un cane o un gatto, o portarne uno, è un argomento che dovrebbe essere discusso molto seriamente. Saresti in grado di prenderti cura dell'animale domestico del tuo compagno quando è fuori per un viaggio? Cosa succede se andate tutti via per le vacanze di Natale?
  5. La soglia della pulizia e del rumore. Un'altra cosa di cui devi parlare francamente, oltre al pulire la casa, è come tenerla pulita e ordinata. E qui ognuno ha le sue fisse o manie. Non è lo stesso pulire il bagno una volta a settimana, rispetto a una volta al mese, è meglio scoprire la capacità di resistenza di ciascuno, anche sull'igiene personale.
  6. Scegliere la temperatura del riscaldamento dell'aria condizionata. Un altro punto di conflitto tra i partner. Può succedere che un coinquilino abbia sempre freddo e l'altro sia molto caloroso, in questo caso è molto difficile andare d'accordo sui gradi del termostato. Anche se dipenderà dal fatto che ci sia il riscaldamento centralizzato o meno, o a che piano si trova l’appartamento.
  7. Come decorare la casa. Se affitti una casa arredata, non dovrebbero esserci problemi, anche se decorare le pareti della stanza deve essere qualcosa di consensuale. Se arrivi più tardi, dovrai adattarti, tranne che nella tua stanza. Devi decidere se acquistare mobili, sia per la tua stanza che per le aree comuni. Cosa succederà in futuro se ti sposti?
  8. Gli orari. Vivere con qualcuno che gestisce lo stesso lavoro o programmi di studio può essere un punto a favore, almeno per dormire. Di solito è più complicato con qualcuno che ha un turno di notte o lavora nei fine settimana.
Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista