Stai costruendo la tua casa in Spagna? Assicurati di conservare tutte le fatture IVA!

Consulenza fiscale per la costruzione di una casa in Spagna
Consulenza fiscale per la costruzione di una casa in Spagna
9 settembre 2021, Larraín Nesbitt Abogados

Costruire la propria casa è probabilmente l'opzione più economica in Spagna, che ti permette di risparmiare centinaia di migliaia di euro, se non di più. Molti proprietari ricorrono a questa alternativa: comprano un appezzamento di terreno e assumono professionisti che costruiscano la casa dei loro sogni.

Quando costruisci la tua casa in Spagna sei legalmente identificato come un auto-costruttore. Ciò significa che assumi il ruolo di un'impresa costruttrice. Essere un auto-costruttore è una mossa intelligente, ma implica una serie di responsabilità legali e finanziarie di cui dovresti essere consapevole.

Nell'articolo di oggi ci concentreremo solo sull'importanza di conservare le fatture IVA emesse a tuo nome per la costruzione di una casa.

Quando costruisci la tua casa, normalmente assumerai una serie di professionisti tra cui un architetto, un project manager, un costruttore, un avvocato e un contabile. Tutti questi professionisti ti emetteranno fatture IVA per i loro servizi professionali. Inoltre, il costruttore ti presenterà continuamente una sfilza di fatture per tutti i materiali di costruzione utilizzati.

L'importanza di conservare tutte le fatture IVA sta nel fatto che in seguito queste possono essere utilizzate per mitigare notevolmente (e sottolineiamo notevolmente) le imposte fiscali del venditore. Tutte queste fatture IVA possono infatti ridurre drasticamente l'imposta sulle plusvalenze (CGT).

Ho assistito in prima persona a come alcuni auto-costruttori, che non erano al corrente di questo vantaggio, hanno dovuto pagare un'altissima imposta sulle plusvalenze al momento della vendita, tutto perché non avevano conservato le suddette fatture IVA.

Per semplificare la cosa, pensiamo ad un esempio. Immagina che qualcuno acquisti un terreno per 100.000 euro e costruisca una casa con un ulteriore costo di 200.000 euro. Questo proprietario può quindi decidere di vendere la casa per 700.000 euro, ottenendo un utile tassabile di 400.000 euro.

Senza far nulla, un venditore non residente a questo punto dovrà affrontare il pagamento di un'imposta sulle plusvalenze di 96.000 euro!

Tuttavia, seguendo il nostro consiglio, l'imposta può essere ridotta anche del 50%!

È importante prevedere questo problema fiscale fin dall'inizio, in modo che quando arrivi il momento di vendere la casa, la tua imposta sarà la più bassa possibile.

Pianificare in anticipo è la chiave per mitigare le tasse sulla vendita di immobili.

In Larrain Nesbitt Abogados abbiamo oltre 18 anni di esperienza nell'acquisto, vendita e affitto di immobili. Siamo inoltre specializzati in permessi di soggiorno e residenza. Puoi contattarci via e-mail all'indirizzo info@larrainnesbitt.com, telefonicamente al (+34) 952 19 22 88 o compilando il nostro modulo di contatto per prenotare un appuntamento.

Larraín Nesbitt Abogados, piccole tasse, grande servizio.

2021 © Raymundo Larraín Nesbitt. Tutti i diritti riservati.

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista