Cosa devi sapere se vuoi andare in pensione in Spagna

Molti espatriati scelgono di ritirarsi in Spagna per l'eccellente qualità della vita / Pixabay
Molti espatriati scelgono di ritirarsi in Spagna per l'eccellente qualità della vita / Pixabay
7 marzo 2019, Tom Beck

La Spagna è ancora uno dei paesi più popolari dove vivere da pensionati. Dalle paradisiache isole Baleari e Canarie alle rilassanti Coste in Andalusia, ci sono innumerevoli luoghi in cui si può vivere in Spagna dopo aver raggiunto l'età della pensione, ma come si fa e quali sono le cose che devi sapere prima di trasferirti in Spagna?

Perché andare in Spagna da pensionato?

La Spagna è una destinazione davvero attraente per i pensionati internazionali in gran parte grazie al suo clima mite tutto l'anno e al costo della vita relativamente buono. Inoltre, i prezzi degli immobili in molte parti della Spagna sono inferiori alla media nella maggior parte dell'Europa, quindi acquistare una casa in Spagna può essere un'opzione relativamente conveniente. Molti espatriati in pensione in Spagna trascorrono i mesi invernali nella loro seconda casa qui.

Dov'è il posto migliore in cui vivere in Spagna?

Indubbiamente, alcune delle località più economiche con la migliore qualità di vita si trovano sulla costa spagnola:

Queste località hanno molti complessi residenziali privati (conosciuti in spagnolo come urbanizaciones) che fungono da vere comunità di pensionati in Spagna, complete di negozi, campi da golf e strutture per il tempo libero.

Chi può andare in pensione in Spagna?

L'età legale per il pensionamento in Spagna è di 65 anni per uomini e donne, che possono ottenere una pensione completa dal governo spagnolo se hanno lavorato e versato un fondo pensione nel paese per più di 36 anni, o una pensione parziale se hanno pagato i contributi per la previdenza sociale per almeno 15 anni.

Anche se hai versato i contributi in un altro paese dell'UE, conta ugualmente per l'importo della pensione che puoi ottenere in Spagna. Il governo spagnolo ha persino accordi speciali con USA, Canada e Australia per consentire ai residenti di questi paesi di traferirsi lì.

Per quanto riguarda i cittadini inglesi, non ci dovrebbero essere troppi cambiamenti dopo la Brexit, poiché gli inglesi costituiscono il gruppo di nazionalità più grande di espatriati che vivono in Spagna e rappresentano un reddito significativo per l'economia spagnola. I pensionati britannici in Spagna usano spesso un regime di schema di pensione riconosciuto (QROPS) per trasferire pensioni private ed evitare costi aggiuntivi.

I cittadini stranieri che hanno lavorato per un qualsiasi periodo di tempo in Spagna, e quindi hanno piani pensionistici di due o più paesi, devono consultare l'Istituto nazionale per la sicurezza sociale (Instituto Nacional de la Seguridad Social o INSS). Puoi trovare ulteriori informazioni su come richiedere una pensione spagnola per espatriati, clicca qui.

Imposta di pensione in Spagna

Tutti coloro che sono ritenuti idonei devono pagare l'imposta sul reddito sui loro guadagni, e questo include qualsiasi denaro guadagnato dai fondi pensione.
Tutte le pensioni private in Spagna sono soggette a tassazione lì. Nel caso delle pensioni pubbliche, queste tasse sono spesso pagate nel paese di residenza.
Le norme per i cittadini tedeschi e britannici residenti in Spagna sono leggermente diverse, tuttavia, e l'imposta IRPF sulle pensioni pubbliche deve essere pagata in Spagna.

Requisiti sanitari in Spagna

Il servizio sanitario nazionale spagnolo è rinomato per la sua eccellente qualità di assistenza e professionalità e fornisce assistenza sanitaria gratuita a cittadini stranieri provenienti da paesi dell'UE e cittadini spagnoli. Tuttavia, i cittadini dell'UE sono comunque invitati a portare con sé la tessera europea di assicurazione sanitaria EHIC quando si trovano in Spagna.

Si consiglia vivamente ai cittadini non UE di contrattare un'assicurazione sanitaria privata in quanto non saranno coperti dal sistema di seguridad spagnolo gratuito finché non avranno la residenza in Spagna, e potrebbero finire col pagare per qualsiasi visita o assistenza medica ricevuta in Spagna. In ogni caso, avere l'assicurazione sanitaria è un requisito per ottenere un visto spagnolo.

Imposta di successione in Spagna

Se possiedi un immobile in Spagna o risiedi qui da più di 5 anni, puoi decidere di fare un testamento. I non residenti sono liberi di scegliere se applicare le leggi e le imposte dal proprio paese di origine o quelle spagnole.

Le leggi sulla successione spagnola impongono che alle vedove, ai figli e ai genitori venga assegnata una parte della proprietà, indipendentemente da ciò che è specificato nella volontà. Questo verrà automaticamente applicato anche se il defunto non lascia una volontà.

Sia i residenti che i non residenti che ereditano beni in Spagna sono trattati allo stesso modo per quanto riguarda l'imposta di successione (Impuesto sobre Sucesiones y Donaciones o ISD), essendo tassati progressivamente a seconda del valore ricevuto in eredità. Ci sono alcune deroghe ed eccezioni per minori, persone con disabilità e altri fattori attenuanti. Va sottolineato che queste regole si applicano a livello nazionale, ma ci potrebbero essere leggi locali nella regione della Spagna in cui vivi che differiscono da queste, ti consigliamo sempre di consultare un avvocato specializzato per aiutarti.

Se stai pensando di andare a trascorrere la tua pensione in Spagna, tieni a mente questi consigli... potrai goderti di un sano e meritato relax sotto il sole!

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista