Cane del vicino che abbaia: cosa fare e come comportarsi

Suggerimenti e consigli su come risolvere il problema di questi vicini rumorosi

Cane che abbaia in condominio: cosa fare? / Gtres
Cane che abbaia in condominio: cosa fare? / Gtres
24 marzo 2020, Redazione

Ti sei trasferito in Spagna e ti sei trovato un bell'appartamento ma c'è solo un problema ... vicini rumorosi, ma non il tipo di vicini che potresti aspettarti.
A volte quando si vive in un condominio o in una zona residenziale con una "comunidad de vecinos", come spesso accade in Spagna, la vita può diventare una negoziazione eterna in caso di conflitto. Una possibile causa di lamentele e conflitti potrebbe essere il continuo abbaiare del cane del tuo vicino.
Se parlarne con il vicino non è servito a nulla, ecco alcuni consigli da seguire per porre fine alla situazione..

Quando hai un animale domestico a casa, devi capire che ti stai prendendo cura di un animale che deve soddisfare i suoi bisogni biologici e che sia i cani che i gatti sono abituati ad ambienti esterni dove hanno la libertà di correre o semplicemente giocare . Proprio come il proprietario dell'animale deve soddisfare le esigenze dell'animale, deve anche rispettare il Codice Civile e gli statuti che regolano il trattamento di animali domestici, nonché il rumore tra i vicini.

I proprietari sono in definitiva responsabili di qualsiasi situazione provocata o causata dal loro animale domestico nell'ambiente di un condominio residenziale. Nel caso dei cani, possono sorgere conflitti per il rumore che generano a causa dell'abbaiare.

Secondo lo studio legale Ayala & Gonzalez di Madrid, una società specializzata in inquinamento acustico e disturbi del rumore, "l'abbaiare occasionale non è un problema, ma quando l'abbaiare è continuo e supera il limite di rumore che impedisce alle famiglie vicine di riposare, si tratta di una situazione denunciabile"e ciò è dovuto al conseguente danno alla salute che potrebbe essere causato.

Per sapere cosa fare in questa situazione, gli avvocati raccomandano questi passaggi:

  • Prima di tutto, parla con i vicini che possiedono l'animale in modo che siano consapevoli del fastidio che il loro cane sta causando.
    "Molte volte non sono consapevoli dei danni alla salute e al riposo che stanno causando e se parli con loro in modo calmo e con uno spirito conciliante, allora spesso i proprietari dell'animale cercheranno una soluzione al problema.
  • Se il problema persiste, cerca il supporto di altri vicini, anche se colpiti in misura minore. Prova a negoziare di nuovo, questa volta con la presenza di un testimone.
  • Se persiste un atteggiamento indisponente o inutile da parte del proprietario, o vedi che lui o lei non intende agire sulla situazione, chiama la polizia locale per prendere le misure del livello di rumore e assistere all'abbaiare. Spetta alle autorità di ciascuna area del consiglio stabilire il limite di rumore consentito nella località con i propri criteri. L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) stabilisce limiti di rumore durante il giorno (60 decibel) o di notte (40 decibel).
  • È quindi possibile presentare un reclamo al proprio consiglio locale se le norme sul rumore non vengono rispettate. Il consiglio comunale può avviare una procedura sanzionatoria nei confronti del proprietario del cane.
  • In casi estremi, l'ultima strada disponibile è quella di rivolgersi ai tribunali civili. In questi casi, l'animale potrebbe essere trasferito in un canile o i proprietari potrebbero persino essere privati ​​del diritto di usare la casa, una misura che può durare fino a tre anni.

E se fossi io a infastidire i vicini con l'abbaiare del mio cane?

Un cane che abbaia è del tutto normale, dopo tutto è il loro modo di comunicare. Proprio come con le persone, devi sapere come ascoltare l'animale per sapere cosa gli sta succedendo. Se un animale, che per abitudine non abbaia di notte, inizia a farlo continuamente, in quanto proprietario devi essere consapevole del fatto che sta accadendo qualcosa al tuo animale domestico.

Nella maggior parte dei casi, è semplicemente per attirare l'attenzione su rumori o persone che considerano strane o per chiedere al loro proprietario qualche attenzione se sono stati lasciati soli, specialmente per lunghi periodi di tempo, come le vacanze. Innanzitutto, non lasciare mai il tuo animale da solo. L'animale è sotto la tua responsabilità e lasciare un animale solo per un lungo periodo di tempo può portare alla cosiddetta ansia da separazione.

Come proprietario di un animale domestico, puoi anche chiedere l'aiuto di un addestratore di cani per un'istruzione adeguata, se necessario (e scegliere quell'opzione sarebbe probabilmente più economico che andare in tribunale per questioni civili)!

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista