Perché Spagna e Portogallo attragono molti investitori immobiliari

Spagna e Portogallo hanno un buon rapporto e mercati immobiliari altrettanto interessanti /Gtres
Spagna e Portogallo hanno un buon rapporto e mercati immobiliari altrettanto interessanti /Gtres
19 marzo 2020, Redazione

Spagna e Portogallo hanno approfittato degli ultimi anni di ripresa economica per attirare grandi investitori internazionali e per entrare nella lista dei mercati immobiliari più interessanti dei paesi sviluppati.

"Il mercato iberico è la percezione di qualsiasi investimento. Praticamente non si fa alcuna distinzione tra Spagna e Portogallo. Per noi è un mercato unico, anche se ci sono lievi differenze normative", dice Ismael Clemente, CEO del colosso immobiliare Merlin Properties.

Madrid, Barcellona, Lisbona (e recentemente anche Porto) sono tra le città più attraenti in Europa per investire nel settore immobiliare, e non a caso. Ci sono diverse ragioni per cui il capitale straniero entra in entrambi i paesi, alla ricerca di nuove opportunità di business.

Tra queste c'è il "macro fattore", che in sostanza significa i fondamentali di entrambe le economie. Il PIL sia della Spagna che del Portogallo sta crescendo al di sopra della media europea e lo farà di nuovo nel 2020. Le ultime previsioni del governo spagnolo indicano per quest'anno una crescita interna dell'1,6%, in linea con il consenso degli esperti, mentre nel caso del Portogallo il mercato stima un aumento del PIL tra l'1,7% e l'1,8%. Per contro, la media europea crescerà di circa l'1%. È quindi importante ricordare che se cresce l'economia, cresceranno anche le vendite e i profitti delle imprese e il potere d'acquisto delle famiglie.

Oltre al fattore di crescita, Spagna e Portogallo costituiscono uno dei mercati turistici più potenti del mondo: solo nel 2019 hanno ricevuto oltre 106 milioni di visitatori. In Spagna il dato è stato di quasi 84 milioni, con un incremento dell'1,1% rispetto all'anno precedente, mentre nel vicino Portogallo si è attestato a 22,8 milioni, con un aumento del 7,5% rispetto al 2018. Inoltre, viene messa in evidenza la sua posizione geografica (collegamento diretto con l'America Latina) e le sue infrastrutture strategiche (porti e strade di qualità, ad esempio). Questo è un fattore importante perché più di ogni altra cosa aumenta le opportunità di investimento in settori come quello alberghiero o del commercio al dettaglio.

Entrando nel campo puramente immobiliare, BNP Paribas Real Estate indica la competitività come un altro forte argomento, grazie al fatto che i costi della manodopera e degli immobili sono più bassi in città come Madrid, Barcellona o Lisbona che in capitali come Londra, Parigi, Berlino, Roma, Stoccolma o Amsterdam.

Inoltre, il settore immobiliare della banca francese conclude che entrambi i Paesi hanno anche alti livelli di istruzione (soprattutto nelle business school, tra le più importanti al mondo), un livello tecnologico avanzato e una buona qualità della vita. "Dobbiamo avere una gestione migliore, ma la capacità di generare talenti significa che abbiamo un alto livello di domanda", spiega Ignacio Martínez-Avial, amministratore delegato di BNP Paribas Real Estate in Spagna.  

Anche l'affitto è una caratteristica importante. A Barcellona, i prezzi degli affitti degli uffici sono cresciuti del 50% negli ultimi cinque anni, mentre a Lisbona sono aumentati del 37% negli ultimi quattro anni e a Madrid, gli affitti rimangono ben al di sotto del picco della bolla. Nonostante questi aumenti, sottolinea BNP, queste città stanno registrando livelli record di assorbimento. Con più di 600.000 m2 , la capitale spagnola ha raggiunto un livello record, mentre la capitale portoghese ha battuto il record con quasi 19.000 m2 e la capitale catalana ha fatto lo stesso con 400.000 m2. E la cifra potrebbe continuare ad alzarsi grazie alla crescita esponenziale di aree come il distretto tecnologico 22@ di Barcellona.

Non bisogna dimenticare che la Spagna e il Portogallo hanno una delle più alte aspettative di vita al mondo e che tendono ad accogliere molti studenti stranieri, il che significa che sono potenziali persone che hanno bisogno di alloggi, sale per studenti e altri beni alternativi come il "co-living", sempre più richiesto dagli investitori, e formule come il "build ro rent", che consiste nel costruire case per affittarle.  

C'è spazio per tutti gli investitori

Gli esperti affermano che il mercato iberico sta attirando l'attenzione di diversi tipi di capitale e strategie. BNP Paribas sottolinea che c'è "spazio per tutti gli investitori, perché ogni asset e ogni regione si trova in un punto diverso del ciclo. Abbiamo un anno molto buono davanti a noi e il diverso grado di maturità degli asset apre la gamma a diversi investitori".

Degno di nota è soprattutto l'arrivo massiccio di investitori conservatori, a differenza degli altri che sono entrati sul mercato durante i primi anni della crisi. "La qualità dell'investitore che sta arrivando è tra le migliori che abbiamo mai avuto, perché sono 'core' e 'valore aggiunto' e hanno strategie a lungo termine", dice il CEO di Merlin. Questo è proprio il profilo dell'investitore che il settore valorizza di più e di cui l'Europa ha più bisogno per poter intraprendere progetti per il futuro.  

Tuttavia, nonostante la Penisola continui ad essere il centro degli investimenti, gli esperti affermano che sta entrando in gioco un altro fattore importante: la necessità di differenziare gli asset. "Non si tratta solo dei fondamentali, perché bisogna offrire opportunità di business. Questa è la chiave, perché non basta che un immobile sia semplicemente ben posizionato, deve essere efficiente e avere servizi aggiuntivi. C'è un modo per generare valore e abbiamo ancora molte scorte con margini di miglioramento", dice il responsabile di BNP Paribas Real Estate in Spagna.

Infine, gli esperti insistono sull'importanza delle decisioni politiche per generare certezza giuridica, non incertezza, in modo che il settore continui ad avere trazione.

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista