Contratti d'affitto in Spagna: qual è la permanenza minima obbligatoria in una casa?

Gtres
Gtres
22 settembre 2020, Redazione

Quando si affitta una casa in Spagna possono sorgere molti dubbi e domande, soprattutto per gli espatriati e per coloro che si trasferiscono in Spagna per la prima volta. Una delle domanda che si pone più volte rispetto ai contratti di affitto in Spagna riguarda quando un inquilino può rescindere legalmente il proprio contratto d'affitto e lasciare la casa. Nella riforma della Legge sugli affitti urbani 4/2013 del 3 giugno, che si applica ai contratti firmati dal 6 giugno 2013 ad oggi, si indica che l'inquilino non può rescindere il contratto per un periodo minimo obbligatorio di 6 mesi.

Cosa significa la permanenza minima obbligatoria nel mio contratto d'affitto?

La permanenza minima obbligatoria significa che l'inquilino è obbligato a mantenere il contratto e pagare l'affitto concordato per i primi 6 mesi a partire dalla data di inizio del contratto.

Come viene calcolata la permanenza minima?

La permanenza minima in un contratto di affitto spagnolo è calcolata dalla data effettiva di inizio del contratto; questa data di solito coincide con la data in cui è stato firmato il contratto.

Cosa succede se l'inquilino vuole lasciare la casa prima della fine di questo periodo di 6 mesi?

Ciò sarebbe considerato una violazione del contratto. In questo caso, a meno che il proprietario non sia d'accordo, l'inquilino deve:

  • rispettare il termine stipulato (ovvero rimanere nella casa e pagare l'affitto);
  • oppure pagare i restanti mesi d'affitto fino al raggiungimento dei 6 mesi di adempimento obbligatorio (in questo caso l'inquilino potrà lasciare prima la casa).

Cosa succede se l'inquilino decide di lasciare la casa una volta passato il periodo minimo obbligatorio di 6 mesi dalla firma del contratto?

Trascorsi i primi 6 mesi di contratto, la legge consente all'inquilino di risolvere il contratto, informando il proprietario con almeno 30 giorni di anticipo. Si consiglia di realizzare questa comunicazione chiaramente e per iscritto. Inoltre, e solo se espressamente pattuito nel contratto, l'inquilino dovrà risarcire il proprietario nei termini previsti dalla legge.

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista