La metà dei paesi dell’EU ha più case in proprietà rispetto alla Spagna: ecco i dati di tutti i paesi.

La proprietà è in calo in Spagna, ma gli affitti sono in aumento
La proprietà è in calo in Spagna, ma gli affitti sono in aumento
3 aprile 2018, Redazione

La Spagna ha rotto con la tendenza degli ultimi decenni: anno dopo anno sta cadendo agli ultimi posti della classifica delle case di proprietà nei paesi dell’Unione Europea. In altre parole, si colloca al primo posto tra i paesi con la più alta percentuale di case in affitto.  Il 77,8% del mercato immobiliare totale è di proprietà, contro il 96% della Romania e l'82,7% della Norvegia. Così, si colloca al 15° posto nella classifica dei proprietari.

A fine 2016, il numero di abitazioni di proprietà nel nostro Paese si aggirava intorno al 77,8%, quattro decimi in meno rispetto alla percentuale registrata nel 2015, quando era stata fissata al 78,2%. Rispetto al 2008, anno dello scoppio della bolla immobiliare, il numero di abitazioni di proprietà è diminuito di 2,4 punti percentuali, secondo i dati Eurostat.

Sull’altra faccia della moneta, c'è l'affitto. Ad oggi, il dato di affitto di abitazioni nel nostro paese è del 22,2%, rispetto al 21,8% nel 2015 o al 21,2% nel 2014.

In generale, nelle principali potenze europee, la percentuale di abitazioni di proprietà è in calo dal 2005, anno in cui sono disponibili più dati nelle statistiche di Eurostat. Ad esempio, in Germania alla fine del 2016 è risultato di proprietà il 51,7% delle abitazioni, rispetto al 53,3% del 2005. Nel Regno Unito siamo passati da un 70% nel 2005 al 63,4% nel 2016. Questi dati ci dimostrano che l’affitto viene ritenuto sempre di più una potente alternativa alla proprietà.

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista