Febbraio conferma il buon inizio delle vendite nel 2018, con oltre 40.000 transazioni al mese

Aumento interannuale del 16,2% delle vendite immobiliari in Spagna dal febbraio dello scorso anno
Aumento interannuale del 16,2% delle vendite immobiliari in Spagna dal febbraio dello scorso anno
16 aprile 2018, Redazione

Secondo le statistiche INE, a febbraio le transazioni immobiliari sono cresciute del 16,2% rispetto all'anno precedente, raggiungendo 41.480 transazioni. Si tratta del miglior dato nel mese di febbraio a partire dal 2011 e del quarto miglior dato della serie dall'inizio della ripresa economica. Questi numeri rafforzano i dati di gennaio, che hanno visto il più alto numero di vendite dal 2008.

Nel mese di febbraio, le compravendite immobiliari hanno raggiunti uno dei picchi massimi degli ultimi anni. Con 41.480 transazioni e una crescita del 16,2% su base annua, viene confermato il buon inizio delle operazioni nel 2018, secondo l'Istituto Nazionale di Statistica (INE). Mentre gennaio ha visto i migliori dati degli ultimi 10 anni, con più di 47.000 vendite, febbraio è ancora in aumento al di sopra della barriera delle 40.000 transazioni e nonostante un calo mensile del 12,3%, è il miglior mese a partire dal 2011. Le compravendite sono cresciute in 24 degli ultimi 25 mesi.

L'81,9% delle transazioni ha visto protagonista l’acquisto di case già esistenti. Infatti, le 33.963 case di seconda mano vendute nel mese di febbraio rappresentano il quarto record sui migliori dati dal 2008 e un aumento ulteriore. I loro numeri sono aumentati in 47 degli ultimi 48 mesi.

Anche le nuove costruzioni sono cresciute ancora. Sono aumentate di un 16,4% rispetto all'anno precedente e hanno accumulato 10 mesi consecutivi in positivo.

Per regione, le comunità con i maggiori incrementi annuali sono state la Cantabria (42,1%), le Canarie (31%) e Castiglia-La Mancha (27,5%). L'Estremadura (-2,9%), Navarra (4,1%) e Castilla y León (4,7%) hanno registrato i tassi più bassi nel mese di febbraio.

Per Fernando Encinar, capo ufficio studi di idealista, “la caduta intermestrale non dovrebbe essere motivo di allarme, visto che febbraio è un momento in cui il numero di transazioni registrate di solito tende a ridursi. Ciò nonostante, sia i dati annuali che quelli degli ultimi 12 mesi mostrano una crescita sostenuta di oltre il 16%, il che sottolinea la buona salute del mercato e offre prospettive ottimistiche per i prossimi mesi”.

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista