Come concludere un contratto di affitto in Spagna

PasosAlquiler.jpg
Gli step per annullare un contratto di affitto in Spagna / Gtres

Per molti questo argomento può sembrare piuttosto inutile o futile; ma il fatto è che se non riesci chiudere correttamente un contratto di locazione in Spagna, potresti avere gravi ripercussioni legali (e finanziarie).

In Spagna, i contratti a lungo termine per le proprietà in affitto che fungono da residenza permanente di un inquilino devono essere terminati formalmente attraverso una serie di linee guida ben precise. La mancata conformità può comportare il tacito rinnovo di un contratto. Ciò comporterebbe per l'inquilino una spesa consistente per un affitto di diversi mesi extra che non erano stati previsti!
Può anche portare il proprietario a intascare il deposito legale e qualsiasi altra cauzione come penalità contrattuale. Questo breve post si concentra solo sui noleggi a lungo termine, poiché quelli a breve termine non hanno quasi alcun effetto degno di nota.

Contratti a lungo termine firmati prima del 6 marzo 2019

Come regola generale, l'atto di locazione in Spagna (o LAU, in spagnolo) come scritto nell'art. 11 prevede per di dare un preavviso di 30 giorni al proprietario prima della data di scadenza concordata. Questo periodo di preavviso si applica anche ai proprietari. È necessario che siano trascorsi almeno sei mesi prima che un inquilino sia autorizzato a rescindere legalmente un contratto a lungo termine (se l'annullamento viene attivato entro 6 mesi, si applicano penali).

Ad esempio, un contratto a lungo termine che inizia il 1° marzo 2019 e termina il 28 febbraio 2020 (un anno). Se non desideri rinnovare per un altro anno e vuoi recedere dal contratto, devi comunicarlo al proprietario entro e non oltre il 28 gennaio 2020. Ciò significa che dovrà ricevere la tua comunicazione entro il 28 gennaio. Ciò evita un rinnovo contrattuale automatico per un ulteriore anno.

È necessario notificare il servizio tramite una comunicazione registrata mediante consegna registrata che certifica anche il suo contenuto, ad esempio burofax. Ciò richiede che un proprietario debba firmarlo dopo averlo ricevuto con una registrazione della data e dell'ora. Fax, e-mail, telefonate, messaggi di testo e messaggi WhatsApp non sono metodi accettabili per la risoluzione formale di un contratto di affitto.

È fortemente consigliabile che un avvocato rediga questa lettera legale per conformarsi alle leggi vigenti in Spagna, altrimenti potrebbe essere inteso che la rescissione non è stata eseguita di conseguenza e non produrrà effetti legali, il che significa che il contratto di affitto ha ancora effetti.
Alcuni proprietari sono abili nel rifiutare richieste di licenziamento indebite in modo da intascare legalmente i depositi degli inquilini e le garanzie aggiuntive come una "penalità".

Contratti a lungo termine firmati a partire dal 6 marzo 2019 (nuove leggi sull'affitto 2019)

Per quanto riguarda le estensioni annuali ordinarie, il periodo di preavviso per un inquilino è di 30 giorni prima della data di scadenza concordata (per i periodi di rinnovo annuali).

Per quanto riguarda i taciti rinnovi, dobbiamo distinguere tra chi manda l'avviso di cessazione - che si tratti del proprietario o dell'inquilino.

  • Proprietario: preavviso di 4 mesi prima della data di scadenza concordata per evitare di innescare un tacito rinnovo di altri 3 anni.
  • Inquilino: preavviso di 2 mesi prima della data di scadenza concordata per evitare di innescare un tacito rinnovo di ulteriori 3 anni.
Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista