Studente, prendi nota: ecco i tuoi diritti e doveri nel tuo appartamento in affitto

Diritti e doveri in un contratto di locazione
Diritti e doveri in un contratto di locazione / Gtres
25 settembre 2018, Redazione

Al via i nuovi corsi e migliaia di studenti universitari si trasferiscono nelle grandi città per riprendere gli studi. Molti di loro scelgono di vivere in un appartamento in affitto, invece che in una residenza, e questa decisione comporta obblighi, così come alcuni diritti. Ad esempio, possono negoziare l'affitto e recuperare il deposito dopo aver lasciato la casa, che dovrà essere in buone condizioni. Riassumiamo dalla mano del portale reclamador.es tutto ciò che uno studente/inquilino deve prendere in considerazione:

I cinque diritti dell'inquilino

1. Negoziare la rata dell'affitto e la durata del contratto. Lo studente, riprendendo la riforma della Ley de Arrendamientos Urbanos, può recedere dal contratto di locazione anche 6 mesi dopo la firma, nonostante si firma il contratto per il periodo di un anno. Naturalmente, devi sempre informare il proprietario con almeno 30 giorni di anticipo. In caso contrario, è possibile estendere il contratto di locazione ogni anno per tre anni a meno che il padrone di casa (o loro parenti di primo grado di sangue o coniuge) abbia bisogno della proprietà di vivere lì in modo permanente.

2. Diritto di prelazione sulla vendita della casa. Se il padrone di casa decide di metterla in vendita, dovrà chiedere all'inquilino se è interessato. Naturalmente, c'è la possibilità di concordare nel contratto di affitto l'esclusione di questa regola.

3. Chiedere al proprietario di riparare la casa. Come un inquilino, si ha anche il diritto di chiedere al padrone di casa di riparare tutto ciò che è necessario per vivere in condizioni ottimali. Ma fai attenzione: il proprietario non sarà responsabile per eventuali danni derivanti dall'uso quotidiano della casa, né per rotture causate dal cattivo uso.

4. Notificare al proprietario se entra in casa senza permesso. Questo punto è particolarmente importante: il proprietario dell'appartamento può accedervi solo se ha il permesso dell'inquilino, una volta iniziato il rapporto di affitto. In caso di non conformità, lo studente può segnalarlo per violazione della privacy.

5. Recupera il deposito quando esci di casa. Finché la casa è in buone condizioni e non ha pagamenti in sospeso, l'inquilino ha il diritto di recuperare l'obbligazione depositata all'inizio del contratto di noleggio.

I cinque obblighi dell'inquilino

1. Lasciare un deposito. Prima di iniziare a vivere nella nuova casa, l'inquilino deve pagare un deposito. Come regola generale, l'importo da pagare è equivalente a un affitto mensile.

2. Pagare l'affitto ogni mese. L'inquilino deve rispettare mensilmente il pagamento stabilito nel contratto di affitto. Il pagamento deve essere effettuato (se non diversamente concordato) durante i primi 7 giorni del mese, come regola generale, e nel luogo e secondo la procedura concordata da entrambe le parti.
Il più comune è che il pagamento venga effettuato tramite bonifico bancario.

3. Lasciare la casa nelle stesse condizioni. L'inquilino ha l'obbligo di lasciare la casa nelle stesse condizioni in cui l'ha trovata. Altrimenti, potrebbe perdere il deposito pagato.

4. Informare sulle riparazioni necessarie. È necessario informare il proprietario delle riparazioni necessarie per preservare l'abitabilità della casa. Questo dovere è collegato al permettere al proprietario e al personale necessario di entrare nella casa per realizzare queste riforme.

5. Non eseguire lavori o attività pericolose. L'inquilino deve anche tenere presente che non può eseguire lavori che causano instabilità o insicurezza in casa. Allo stesso modo, attività fastidiose, illegali, dannose o pericolose non possono essere svolte.

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista