Comprare casa per affittarla in Spagna: gli sgravi fiscali del proprietario

house on euro gtres.jpg
Agevolazioni fiscali del proprietario che affitta casa in Spagna / Gtres
23 maggio 2019, Larraín Nesbitt Abogados

Come probabilmente saprai, uno dei migliori, se non il migliore, business in Spagna, è quello di affittare un immobile, in particolare come casa vacanza. I prezzi degli immobili in Spagna sono aumentati dal 2018 e stiamo assistendo ad un apprezzamento del 5% del capitale in generale.

Inoltre, i rendimenti degli affitti sono cresciuti di anno in anno di due cifre per tre anni consecutivi! La Spagna è ora la seconda destinazione turistica al mondo, solo alle spalle degli Stati Uniti d'America. La prospettiva di investire in Spagna sembra più brillante che mai.

L'unione dell'apprezzamento del capitale e dell'impennata dei rendimenti locativi si traduce in immobili che offrono ai proprietari un rendimento combinato di oltre il 10% annuo. Gli immobili spagnoli sono pronti per ottenere guadagni a due cifre nei prossimi anni, superando facilmente gli investimenti alternativi e i miseri rendimenti fissi in un contesto di tassi di interesse storici estremamente bassi.

Dopo aver detto ciò, il comprare casa per affittarla sembra davvero un ottimo investimento; scopriamo insieme i vantaggi fiscali per i proprietari di questi immobili.

Detrazioni fiscali disponibili per i non residenti si applicano sia agli affitti a breve termine (case vacanze) che agli affitti a lungo termine

I proprietari non residenti possono usufruire di enormi agevolazioni fiscali.

Devono essere soddisfatti i seguenti requisiti:

  • Il proprietario è fiscalmente residente nell'Unione Europea o nel SEE (la nazionalità è irrilevante).
  • Le spese richieste sono in relazione diretta con la manutenzione dell'immobile, vale a dire che sono escluse le spese di viaggio.
  • Hai fatture IVA a sostegno della richiesta di sgravio fiscale.

I non residenti in Spagna (anche se residenti nell'UE) possono dedurre le seguenti spese dalla dichiarazione dei redditi trimestrale:

  • Interessi derivanti da un mutuo ipotecario per l'acquisto dell'immobile.
  • Tasse locali, oneri amministrativi e soprattasse.
  • Spese derivanti dalla formalizzazione dei contratti di locazione.
  • I costi di manutenzione possono essere compensati; le spese di ristrutturazione e di miglioramento della casa sono escluse, ma possono essere reclamate al momento della vendita dell'immobile.
  • Costi della comunità dei vicini.
  • Premi per l'assicurazione sulla casa.
  • Riparazioni: impianti idraulici, ristillamento del tetto, pittura, pompa per piscina, ecc.
  • Fatture di servizi: elettricità, acqua, gas, internet e rete fissa.
  • Pulizia
  • Servizi di portineria, giardinaggio, allarme e sicurezza (es. in complessi residenziali).
  • Gli onorari degli avvocati sono deducibili al 100% per il calcolo e la presentazione della dichiarazione dei redditi trimestrale.
  • Spese di gestione della proprietà.
  • Fatture pubblicitarie da piattaforme di vacanza, come Rentalia: online/offline.
  • Spese di pubblicità.
  • Ammortamento della casa.

Si prega di notare che per usufruire al meglio delle agevolazioni fiscali sopra elencate, è necessario stipulare un contratto con uno studio legale specializzato nella tassazione dei non residenti, come lo studio legale Larraín Nesbitt, che hanno clienti che riducono le loro fatture fiscali del 70% o più ogni trimestre d'imposta sull'affitto in Spagna.

Larraín Nesbitt, con oltre 16 anni di esperienza al tuo servizio, si occupano di tasse in tutta la Spagna. È possibile chiamare o inviare un'email, saranno lieti di risponderti ed aiutarti con tutti i tuoi dubbi fiscali.

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista