I punti dei partiti politici spagnoli relativi agli alloggi in Spagna

sanchez.jpg
Pedro Sánchez festeggia la sua vittoria elettorale, ma deve ancora formare una coalizione / Gtres
8 maggio 2019, Redazione

Il partito PSOE di centro-sinistra ha vinto le elezioni spagnole con 123 seggi. Se si combinano con l'estrema sinistra Unidas Podemos (42), avranno 165 seggi in parlamento, ma non raggiungeranno la maggioranza assoluta (176), quindi avranno bisogno del sostegno di altri partiti per governare. In caso di patti, le nuove misure che il PSOE desidera attuare per l'edilizia abitativa sono la promozione della locazione di alloggi sociali e il ritorno di agevolazioni mensili per aiutare le persone a pagare l'affitto (Renta Básica de Emancipación).

  • Nell'ambito delle 110 misure presentate dal partito del presidente Pedro Sánchez, il nuovo bilancio generale dello Stato includerà voci destinate ad aiutare i giovani ad affittare.
  • Incoraggiano l'affitto di case popolari, "mobilitando i terreni pubblici disponibili attraverso la cessione dei diritti fondiari e favorendo l'uso di meccanismi pubblico-privato".
  • Il PSOE vuole rafforzare il ruolo di enti pubblici come l'Entidad Estatal del Suelo (o Sepes) e l'Instituto de Crédito Oficial (ICO) per promuovere l'offerta permanente di alloggi sociali.
  • Un'altra delle sue misure consisterà nel ristabilire il reddito di base per l'affitto, che è stato abolito nel 2011, per consentire ai giovani con redditi bassi di permettersi di pagare l'affitto.

Podemos pressiona il governo ad agire sugli alloggi

Se il PSOE raggiunge un accordo con Unidas Podemos, guidato da Pablo Iglesias, avrà bisogno del sostegno di un'altra minoranza, perché non otterrebbe la maggioranza assoluta (123+42=165). Durante l'ultima legislatura, l'estrema sinistra è stata molto critica nei confronti delle politiche abitative e, di fatto, il suo voto contro il regio decreto legge sulle misure degli affitti del dicembre 2018 è stato fondamentale, così come il suo voto a favore della nuova legge sulla locazione in aprile.

Durante le negoziazioni, hanno chiesto massimali di prezzo per i punti caldi di affitto nelle grandi città e hanno sostenuto un indice indicativo dei prezzi di affitto.
Per attuare questo decreto, il PSOE ha avuto anche il sostegno delle parti PNV, ERC, PDeCat, Compromís e EH-Bildu.

Le misure proposte da Unidas Podemos sono le seguenti:

  • Il programma di Podemos è ampio in termini di alloggi. Ogni comune spagnolo potrà stabilire meccanismi di regolamentazione utilizzando come riferimento gli indici di prezzo. "Nessuna famiglia dovrebbe pagare più del 30% del proprio reddito come affitto", afferma il loro manifesto.
  • Estendere la cessione obbligatoria delle case da parte delle banche e dei proprietari aziendali per "creare un'ampia offerta di alloggi pubblici in affitto ad un prezzo accessibile, aumentando di 50.000 case all'anno per l'intero periodo e prevenendo anche la speculazione immobiliare sulle case vuote". Ci fermeremo e invertiremo la privatizzazione degli alloggi pubblici e la vendita di terreni pubblici", dicono.
  • Per quanto riguarda gli affitti turistici in Spagna, dicono che stabiliranno un limite massimo di appartamenti turistici, basato sulle caratteristiche di ogni quartiere, che aiuterà a decentralizzare il turismo e migliorare la convivenza nelle città spagnole.
  • Essi proibiranno inoltre lo sfratto se non sono disponibili alloggi alternativi e modificheranno la procedura di pignoramento, soprattutto per le persone che non dispongono di mezzi sufficienti. Ciò include l'abrogazione dell'IRPH come indicatore dei tassi di interesse sui mutui ipotecari variabili.
  • Essi mirano a dare una seconda possibilità alle persone con debiti, come i mutui ipotecari, consentendo loro di rimborsarlo in modo diverso da quello originariamente stabilito, tra le altre misure.

Un patto con il partito Ciudadanos potrebbe offrire maggiore stabilità.

Il PSOE potrebbe anche governare con l'appoggio della destra Ciudadanos e otterrebbe la maggioranza assoluta (123+57=180). Le misure proposte dal partito arancione di Albert Rivera in materia di alloggi sono le seguenti:

  • Approveranno una legge nazionale sull'edilizia abitativa e aumenteranno lo stock di alloggi sociali in affitto per offrire un'alternativa a coloro che non possono permettersi un alloggio.
  • Eliminare gli ostacoli e semplificare le procedure amministrative per quanto riguarda le licenze edilizie e i progetti di riabilitazione e di costruzione di alloggi.
  • Sviluppare il numero di alloggi pubblici per fornire un servizio di affitto temporaneo a tutte le persone con particolari difficoltà di accesso agli alloggi in affitto.
  • Promuovere affitti a prezzi accessibili incoraggiando la ristrutturazione e i partenariati pubblico-privato nella fornitura di alloggi sociali.
  • Elaborare un piano d'azione per l'eliminazione delle baraccopoli e degli alloggi al di sotto degli standard, nel quadro del piano statale per gli alloggi.
  • Rivedere le leggi in materia di locazione al fine di rafforzare la certezza del diritto e stimolare il mercato degli affitti.

Ciudadanos vuole favorire l'accesso ad alloggi in affitto sicuri e a prezzi accessibili con misure ragionevoli, lontano da modelli come i controlli dei prezzi proposti da PSOE e Podemos. Per questo motivo, tra l'altro:

  • Creeranno un Registro delle Locazioni Urbane per avere informazioni ufficiali sul mercato dell'affitto in Spagna.
  • Vogliono addolcire gli incentivi fiscali per le persone fisiche e le società dedicate alla locazione di alloggi protetti.
  • Facilitare la riabilitazione e l'affitto di case vuote.
  • Aiutare a risolvere i conflitti tra proprietari e inquilini con un sistema di arbitrato semplice, veloce e gratuito per le locazioni urbane.
Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista