Tutto quello che devi sapere sull'assicurazione sulla casa in Spagna

Tutto il necessario per ottenere l'assicurazione sulla casa in Spagna nel 2018
Tutto il necessario per ottenere l'assicurazione sulla casa in Spagna nel 2018 / Gtres
19 settembre 2018, Redazione

In un investimento come comprare una casa, avere un'assicurazione sulla casa sembra necessario, sapendo che ogni alternativa abitativa ha le sue caratteristiche. Essere un proprietario o affittuario, il suo uso come residenza abituale o seconda residenza o affittare a terzi, sono elementi da prendere in considerazione per garantire che l'assicurazione ci protegga dagli imprevisti.

Carlos Lluch, broker assicurativo e presidente del Coordinamento indipendente di associazioni e broker assicurativi (Coordinadora Independiente de Asociaciones y Corredores y Corredurías de Seguros or CIAC), fungerà da guida in questo complesso mondo dell'assicurazione. "Non è la stessa cosa parlare di una casa unifamiliare o se parliamo di un gruppo di case. In qual caso possiamo pensare alla coesistenza della nostra assicurazione sulla casa con uno degli edifici e delle comunità senza duplicare la copertura", chiarisce.

In che contesto ci muoviamo quando parliamo di assicurazione casa?

In Spagna ci sono circa sei milioni di case non assicurate, questo rende chiaro che l'assicurazione di casa o alloggio è abbastanza comune per qualsiasi famiglia spagnola. Di solito devi rinnovare l’assicurazione una volta all’anno, un'altra cosa è che quando si finanzia, si applica un sovrapprezzo per il frazionamento del pagamento con il quale bisogna stare attenti perché potrebbe significare un interesse del 80 o 90%.

Quali sono i principali rischi inerenti a una casa?

Parliamo di tutte quelle cose che possono danneggiare le nostre tasche e destabilizzare la nostra economia e la sicurezza della famiglia. Come l'incendio della casa, un'esplosione di gas, problemi che comportano allo stesso tempo responsabilità civile.

Problemi come il furto, come la rottura di un vetro o danni con l’impianto dell’acqua, di solito hanno un impatto minore sull'economia di una famiglia.

Il vantaggio dell'assicurazione è che fornisce una soluzione a diversi tipi di problemi. Alcuni possono essere molto intensi e improbabili e altri più frequenti, anche se in realtà non sono così seri.

Che tipo di assicurazione casa esiste oggi?

Fondamentalmente possiamo trovare due tipi di assicurazioni. Un rischio multiplo, in cui le compagnie assicurative ci dicono cosa stanno andando a coprire ed è un elenco di situazioni o fatti casuali che ci copriranno. Tutto ciò che non è in quella lista sarà escluso.

L'altro formato è un'assicurazione onnicomprensiva, oltre alle questioni multirischio, altre situazioni che non sono state espressamente escluse nel contratto che sarebbe stato formalizzato con l'assicuratore. Il costo è maggiore in questo tipo di contratti. Per una classica famiglia di quattro persone con un piano di 90 metri quadrati potremmo parlare tra 200 e 300 euro all'anno per ottenere una copertura significativa in questa assicurazione.

C'è qualche assicurazione che copre tutti i rischi in una casa?

Questo è un segmento per le persone con alto budget a disposizione che con 3.000 euro all'anno possono avere una copertura maggiore del solito.

Come funziona un contratto di assicurazione sulla casa?

In questo campo è fondamentale che l'elenco dei fatti coperti dall'assicurazione sia adeguato alle aspettative di quel cliente specifico, del suo stile di vita, ecc.

La figura del broker assicurativo si trova in mezzo all’agenzia assicuratrice e ai consumatori.
Di solito sono professionisti che conoscono molto bene il mondo assicurativo e i suoi prodotti. Sanno come funzionano gli assicuratori e quali sono appropriati per ciascun cliente specifico.

Di quali domande dovremmo tenere conto quando sottoscriviamo un'assicurazione sulla casa?

Ci sono molti fattori da considerare. Un primo piano o un attico sono più costosi di un piano mezzanino in termini di assicurazione. Il rischio di furto è maggiore in questo tipo di abitazioni.

Un altro elemento importante sono le superfici. È necessario dichiarare la superficie costruita, comprese le aree comuni, lo stoccaggio e il parcheggio, se ci fosse l'assicurazione.

Allo stesso tempo, la data di costruzione della casa è fondamentale, così come l'ultima riforma degli alloggi, in particolare a livello delle riforme idrauliche e dell'installazione elettrica e del riscaldamento. È fondamentale effettuare ristrutturazioni con una certa periodicità per evitare ogni tipo di spiacevole sorpresa.

Se l'alloggio è di seconda mano e le strutture sono molto vecchie, è possibile che la compagnia di assicurazione non ci aiuti con la nostra richiesta. Dobbiamo verificare che se sottoscriviamo un'assicurazione avremo diritto al risarcimento corrispondente prima di pagare una garanzia che non ci copra.

Quali altre questioni dovrebbero essere considerate?

Il codice postale in cui risiede la proprietà è importante. Può essere preso in considerazione la sua accessibilità o la sua prossimità a caserme dei pompieri o stazioni di polizia. Anche il conflitto di vicinato può essere considetato, visto che esistono assicuratori che preferiscono non assicurare in alcuni codici postali.

Alla fine si tratta di sapere molto bene quali esclusioni vengono fatte nella nostra assicurazione sulla casa, soprattutto quando si tratta di dare la parte corrispondente per una perdita che accade nella nostra casa.

In questo modo, le aspettative di assicurazione corrisponderanno a ciò che è stato effettivamente sottoscritto e quindi ci saranno poche sorprese. Ci sono assicuratori che limitano la copertura di incendi o perdite d'acqua a determinati importi.
Dobbiamo conoscere tutto questo prima di firmare la nostra assicurazione: non contrarre la tua polizza a causa di pressioni da parte di una banca e verifica cosa è davvero ottimale per te.

Che assicurazione si consiglia per una casa in affitto?

Tieni presente che ci sono beni che non sono di proprietà del proprietario. Il concetto di responsabilità civile cambia da proprietario che affittiamo ad essere inquilino.

Anche se abbiamo una stanza che affittiamo, la solita assicurazione della casa come alloggio non è sufficiente quando non si contempla questa situazione. Allo stesso modo non vale l'assicurazione della nostra casa se stiamo andando a vivere durante un fine settimana a casa di un altro. Queste sono situazioni non incluse nell'assicurazione casa tradizionale.

Di quale assicurazione ha bisogno il proprietario di una casa?

Devi differenziare diverse opzioni. Se stiamo costruendo la nostra casa diventiamo costruttori/promotori. In questo ruolo, se si vuole vendere la casa nei prossimi dieci anni, si dovrebbe acquistare un'assicurazione decennale.

In questo caso si consiglia inoltre di stipulare un'assicurazione di responsabilità civile in quella fase di costruzione. Queste assicurazioni si concludono quando la casa è costruita. Il decennale inizia a entrare in copertura non appena viene rilasciato il registro di ricezione degli alloggi. Da lì copre per dieci anni.

Se lo stesso lavoro è fatto con diverse realtà e persone, in cooperativa, o in qualsiasi formato in cui la struttura è condivisa, siamo ancora dei promotori, ma in questo caso siamo co-promotori. E il contratto di assicurazione decennale è obbligatorio per dieci anni. Questa assicurazione viene pagata prima di entrare nella copertura, il 30% al momento della stipula del contratto e il restante 70% quando il lavoro è stato completato. L'assicuratore consegna un certificato legalizzato davanti a un notaio per registrare l'assicurazione nel catasto.

Assume una percentuale sul valore dell'edificio. Per una casa di 300.000 euro può essere di circa 2.500 euro circa. Ma ti copre per dieci anni per qualsiasi problema di origine strutturale o di stabilità del suolo. In ogni vendita che è fatta della casa, questa assicurazione decennale è richiesta per eseguire detta operazione.

Per quanto riguarda l’acquistare casa su carta, quale tipo assicurazione conviene?

Stiamo parlando di un lavoro "su carta, in esecuzione, in cui non hai l'obbligo di contrarre alcuna assicurazione. D'altra parte, il promotore di questo lavoro è tenuto per legge a fornire un'assicurazione fideiussoria per importi anticipati. Se ricevete 12.000 euro per ogni prenotazione della casa, il promotore deve fornirvi un'obbligazione per tale importo, come se fosse un'approvazione.

Secondo la legge 57/1968 che regola questo obbligo, con questa iniziativa si intende che il denaro che viene fornito va solo al cantiere. Sei obbligato ad avere questi importi in un conto separato. Qualsiasi promotore che riceve denaro in conto deve garantirlo con questo tipo di assicurazione.

L'assicurazione sulla casa è davvero obbligatoria per qualsiasi casa?

Nonostante ciò che spesso ci dicono le banche, in realtà non è obbligatorio avere un'assicurazione sulla casa a meno che una delle condizioni per ottenere un mutuo con quel particolare istituto finanziario, la richieda con certificati o derivati.

La banca può prestare denaro o effettuare un prestito a terzi. La banca emette obbligazioni ipotecarie di un mutuo e può sottoscrivere qualsiasi di esse, con un interesse superiore a quello di un deposito.

La banca in questa situazione sta lasciando i soldi da una terza parte che acquisisce quelle carte e lo fanno attraverso le obbligazioni ipotecarie. In tal caso è necessario stipulare un'assicurazione contro gli incendi e altri danni solo per l'edificio.

Ora con la direttiva sui mutui, entrata in vigore nel marzo 2016, si proibisce il collegamento dell'assicurazione alle banche, che offre maggiore libertà nella scelta dell'assicurazione del consumatore. Sebbene la presente direttiva non sia stata recepita, può essere richiesta la sua applicazione diretta.

Che ruolo ha l'assicurazione dell'assistenza legale?

La solita cosa è averla associata alla proprietà di una casa. Potremmo avere problemi con un vicino o una comunità di proprietari. Potrebbe essere interessante averla. È essenziale separarla dall'assicurazione domestica, quindi, se in qualsiasi momento dovessimo reclamare contro questa assicurazione, potremmo farlo in qualsiasi momento.

Da 40 euro all'anno puoi avere una copertura che vale la pena in questo tipo di situazione.

E l'assicurazione di responsabilità civile?

Secondo l'articolo 1.902 del codice civile, siamo responsabili per il danno che possiamo generare a terzi. Un altro articolo, il 1.907, parla del danno che possiamo causare dalla rovina della casa o delle sue strutture e che dobbiamo affrontare quei danni con il nostro patrimonio attuale e futuro (come stabilito nell'articolo 1.911 del citato Codice).

L'assicurazione di responsabilità civile aiuta una difesa legale prima di un reclamo giustificato o meno che noi riceviamo. Può accadere che abbiamo causato un danno per 1.000 euro e ne richiediamo 10.000. Dovremo andare in processo. Tutte le spese legali, i notai e gli avvocati saranno pagati dall'assicurazione. In caso di condanna, se l'assicurazione è ben fatta, l'assicurazione potrebbe anche pagarla. L'importante è stabilire un limite adeguato.

 Nel caso di un'esplosione di gas, ad esempio, possono essere causati danni molto elevati e dato che diversi assicuratori hanno limiti diversi del capitale assicurato, questi possono o meno essere adatti, ed è consigliabile consultare il nostro broker assicurativo per vivere tranquilli.

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista